ZTL IN FUNZIONE DALLE 22:00 ALLE 06:00 SOLO IN ENTRATA, NON CI SONO LIMITI DI ORARIO IN USCITA

Cucina giapponese Chieri: tre parole, un ideogramma

Sayuri

Cucina giapponese a Chieri

L’autentica cucina giapponese


Nell'ambiente e nel piatto


Cucina giapponese a Chieri è sinonimo di Sayuri.

Perché Sayuri è nato nel 2010 dalla passione per la cucina giapponese dei gerenti; è nato come primo ristorante con cucina giapponese a Chieri; infatti sette anni fa non esisteva ancora un ristorante con cucina etnica nipponica nella città dalle cento torri.


Sayuri ha subito dimostrato la sua appartenenza al territorio, insediandosi in un luogo parte della storia cittadina: la sua saletta è stata infatti base di una delle cento torri, vanto di Chieri; terminato lo scopo difensivo la medesima torre è stata utilizzata come ghiacciaia, per poi divenire parte integrante del ristorante.


La struttura medievale della stanza, così come la muratura originaria del locale, dopo essere stata restaurata è ora fruibile dai clienti del locale, che possono gustare i piatti della cucina giapponese a Chieri, in un luogo in cui l’atmosfera medievale si coniuga con lo stile moderno e semplice, creando un ambiente unico e raffinato, di quella raffinatezza che è inevitabile collegare all’oriente.


Giungendo al locale con una passeggiata, poi, si può godere appieno della vista della bella piazza medievale e del cuore storico della città, per poi tuffarsi nell’atmosfera del ristorante, così caratteristica.


Il menù propone i piatti originali, oltre a sushi e sashimi; tutto ciò che viene cucinato sottace l’attenzione verso il cliente: la scelta della materia prima fresca, il suo trattamento conforme alle norme, la cura nella presentazione.


Il personale è formato ed esperto in grado anche di indicare i piatti adatti a celiaci ed intolleranti.
Infatti la cucina giapponese a Chieri propone anche piatti gluten free: il locale è affiliato Associazione Italiana Celiaci, da più di due anni è attrezzato per cucinare alimenti adatti a loro.
Sono presenti anche piatti per vegetariani, in modo che anche chi abbia fatto questa scelta possa esperire questi piatti.


Tutto questo è pensato per permettere un pasto tranquillo, senza ansie e senza dubbi su cosa viene servito nel piatto, sulla sua freschezza, sulla sua qualità, sui suoi ingredienti.
Anche la gestione degli spazi denota attenzione verso il cliente: la saletta ha una capienza di trenta coperti, ma per garantire uno spazio adeguato, nel periodo estivo ad essa si affianca il dehors, con i suoi circa venti coperti.
Si tratta di spazi pensati e gestiti per soddisfare le esigenze di tutti, spazi in cui i bambini hanno agio di movimento, dopo essere stati seduti nei seggioloni per loro predisposti; spazi in cui si possono muoversi persone disabili, ed in cui anche gli amici dell’uomo sono ben accetti.



Nell’attenzione


Cucina giapponese a Chieri è sinonimo di Sayuri.


Sayuri in epoca recente è nome conosciuto per un libro che narra la vita di una geisha.


E come una geisha, volendo intendere il termine sotto il suo migliore aspetto, il ristorante omonimo si prende cura dei suoi ospiti.


Con la cucina, ma anche con il servizio.


La presentazione dei piatti è impeccabile, coronata da uno stile lineare; le pietanze sono predisposte con gusto estetico, e servite con cortesia e premura; il personale non è mai invadente, ma, al contrario, è rispettoso del cliente e del suo spazio.
La cura e l’attenzione pervadono il locale, la tranquillità e la cortesia ne fanno da biglietto da visita.


Il ristorante raccoglie così, anche nel servizio, quell’eleganza e pacatezza tipiche orientali, richiamando ancor di più paragoni e similitudini, ma creando anche un’oasi di serenità.